Utilizamos cookies propias y de terceros para mejorar nuestros servicios. Si continúa navegando, consideramos que acepta su uso. Puede obtener más información en nuestra política de cookies.

Temas destacados

Personajes de la Historia 2020

Personajes de la Historia 2020

Vuelve nuestra actividad cultural en familia Personajes de la Historia, un paseo por la Historia a través de sus protagonistas. Un acto... [Ver más]

 

Nueva colección joyería alicatados

Nueva colección joyería alicatados

Nueva colección de joyería inspirada en el paño de alicatados que decora la Sala de las Dos Hermanas del Conjunto ... [Ver más]

 

Boletín informativo

Subscríbase a nuestro boletín informativo

he leído y acepto la política de privacidad y
las condiciones de venta

Si quiere suscribirse al boletín informativo del Patronato de la Alhambra y Generalife visite esta página

QUEL CHE STAVAMO CERCANDO
Título:
QUEL CHE STAVAMO CERCANDO. 33 FRAMMENTI
Subtítulo:
Autor:
BARICCO, ALESSANDRO
Editorial:
GIANGIACOMO FELTRINELLI EDITORE
Año de edición:
2021
ISBN:
978-88-07-49297-6
Páginas:
30

Disponibilidad:

  • En la web: 

Sinopsis

Un libro intimo e audace per provare a capire, a leggere il caos, a inventariare i mostri mai visti, a dare nomi a fenomeni mai vissuti.

Bisognerebbe provare a comprendere la Pandemia come creatura mitica. Le creature mitiche sono prodotti artificiali con cui gli umani pronunciano a se stessi qualcosa di urgente e vitale. Sono figure in cui una comunità di viventi organizza il materiale caotico delle proprie paure, convinzioni, memorie o sogni.

Ormai sappiamo che la pandemia di coronavirus è molto più di un'emergenza sanitaria. È come se sorgesse dall'universo delle paure che da tempo ormai detta la nostra agenda per soppiantarle tutte, e riscriverle. E se attraverso il mito gli umani generano il mondo, come ci insegna l'Iliade, allora la pandemia è una figura mitica, una costruzione collettiva. Che non significa che sia irreale o fantastica, anzi: si può dire che quasi tutte le scelte, di ogni tipo, fatte dagli umani negli ultimi cinquant'anni ne abbiano creato le condizioni. Così Alessandro Baricco prova a pensare la pandemia, in queste pagine lievi e dense, e ci invita, mentre salutiamo i morti, curiamo i malati e distanziamo i sani, mentre lo sguardo è fisso sul virus e i suoi movimenti, a chiudere gli occhi e metterci in ascolto di tutto il resto – come un rumore di fondo. Ci troveremo un misto di paura e audacia, di propensione al cambiamento e nostalgia per il passato, di dolcezza e cinismo, di meraviglia e orrore. Non perdiamo allora l'occasione per guardare dentro lo choc, per leggerci i movimenti che l'hanno generato e che ci definiscono come comunità. Se avremo il coraggio di affrontare la partita, una partita che ci aspettava da tempo, potremmo trovarci alcune sorprese, potremmo scoprire che questo deragliamento del corpo, personale e collettivo, è destinato a condurci in territori inesplorati, e che «chi ha amato, saprà».

*Todos nuestros productos incluyen el IVA, ampliar información